venerdì 6 novembre 2009

cartoni animati

Mi stavo giusto chiedendo l'altro giorno dove fossero finiti i looney toons che guardavo da piccino, chè non li facevano più da nessuna parte, quando me li ritrovai per caso in onda su italia1. Erano i migliori, coi loro tormentoni e tutti quei gadget improbabili, figli di un'animazione che appare ormai superata, ma che ai tempi fu rivoluzionaria. Essi m'insegnarono che nella vita non esistono solo buoni e cattivi, ma mille sfumature. Anzi, era proprio questa mancanza di distinzione a disorientarmi, eppure non mi stancavo mai di guardarli, portatori di quella sfacciataggine un po' anarchica, facilmente riassumibile in un "Che succede, amico?"
Erano grandi perchè erano atipici, resistevano al buonismo esasperato della signora disney grazie al potere dell'ironia; sempre calzante, sorprendente, fulminante, folle.




°Nel disegno, Wile E. Coyote by me

5 commenti:

Yrom.A ha detto...

a questo punto voglio chiederti una cosa, voglio capire che sentimentri nutrivi per titty ... Io non la posso vedere Titty, la detesto, mi da su i nervi...poverina e non era che un canarino, come si può provare astio per un canarino?! ...era così paracula, troppo, davvero troppo oltre la soglia di tolleranza.

davide idee ha detto...

Bè titty non è mai stato tra i miei preferiti... mi piaceva però quando beveva la pozione del dr. jekill e diventava enorme.
In ogni caso era maschio, quindi più paracul0 che paracula :D

Gary Coopo ha detto...

lasciamo perdere.. e' a tifare per willy coyote e gatto silvestro che ho sviluppato questo amore per i perdenti che poi uno si trova a esercitare anche nella vita reale..

ps - pregievole il tuo willy..

Ukiyo ha detto...

auguri davide..

Yrom.A ha detto...

No no! QUel canarino con quella vocina da stronzo non può essere maschio!!!

Lettori